Open Foreste Italiane: un progetto sperimentale di crowdsourcing.

Open Foreste Italiane sperimenta nuovi approcci nella condivisione di informazioni georeferenziate utili nelle attività di prevenzione dell’incendio boschivo.

E’ un progetto “crowsourcing”, ossia una forma partecipativa di collaborazione tra gli utenti web che hanno un obiettivo comune: la raccolta, la visualizzazione la condivisione di informazioni georeferenziate utili a tutti. Open Foreste italiane èstato sviluppato con la piattaforma Ushahidi, che in Swahili significa “testimonianza”, www.ushaihidi.com, utilizzata per l’emergenza Haiti.


L’idea

Nel nostro territorio ci sono istituzioni e organizzazioni di volontariato che rappresentano la spina dorsale nella prevenzione e gestione dei rischi. Molto spesso per le informazioni a disposizione dei tanti attori che operano attivamente in quest’area delicatissima e cruciale non sono condivise.

Inoltre anche i cittadini e imprese sono oggi chiamati ad una maggiore responsabilizzazione in tema di rischi, ciò che l’Unione Europea chiama “Resilienza”: il coinvolgimento della popolazione (cittadini/utenti/persone) e degli attori economici perché si assumano una maggiore responsabilità nella gestione del rischio.

Come mettere in comunicazione le componenti di un sistema che opera e vive sul territorio? Come condividere e raccogliere le informazioni?

Il web e il mobile sono dei canali che offrono delle grandi opportunità. L’Open Source, il software libero, sta proponendo tantissime soluzioni a costo zero e quindi usufruibili da tutti e sviluppate da una comunità di esperti e tecnici vastissima perché estesa a livello mondiale. E la comunità opensource e il web 2.0 offrono tantissime soluzioni gratuite e funzionanti.

In questo modo anche i gruppi di volontariato più piccoli possono permettersi sistemi per la raccolta, selezione e condivisione delle informazioni in modo da realizzare tante attività di prevenzione e monitoraggio cruciali per una gestione del territorio.

Open Foreste Italiane è una prima sperimentazione sul territorio italiano dell’utilizzo di soluzioni web 2.0\crowdsourcing in ambito di gestione del rischio.
E’ un progetto aperto, che potrà raggiungere i propri obiettivi solo grazie al contributo di tutti.

Quindi se avete segnalazioni, richieste o suggerimenti, o se volete contribuire al progetto, inviateci un messaggio da questo sito, pubblicate i vostri commenti e le vostre idee sul blog.

Chiudi il menu

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Cliccando su "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Sono utilizzati solo cookie tecnici e non di profilazione. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy and Cookie Policy

Chiudi