Open Foreste Italiane è un progetto sperimentale che nasce da alcune riflessioni:
– la condivisione delle informazioni migliora l’efficienza e l’efficacia delle nostre azioni
– la conoscenza del territorio aumenta la prevenzione e quindi la capacità di affrontare i rischi
– la conoscenza è spesso dispersa, patrimonio di singoli, e soprattutto non è condivisa.

In tema di rischio incendio boschivo, come per altri rischi, queste riflessioni hanno stimolato la creazione di un sito che si proponesse come “luogo” per la condivisione delle informazioni raccolte “dal basso”, ossia da chi opera nel territorio: volontari/cittadini/operatori.

Un’aspetto importante è che ogni informazione è georefenziata, e quindi visualizzabile facilmente su una mappa, anche da un comune telefono cellulare di ultima generazione.

Molti potranno dire “Ma noi sappiamo tutto del nostro territorio, abbiamo le mappe, facciamo formazione e monitoriamo il territorio”. Questo è vero, ed è un’attività importante e cruciale per la tutela.
Ma la condivisione attraverso gli strumenti del web 2.0 di tutte queste informazioni permette di:

  • condividerle con più attori
  • trasferirle a nuovi soggetti
  • aggiornarle in tempi rapidi
  • monitorare in modo puntuale
  • commentare e aggiungere nuove informazioni utili
  • recuperare e riutilizzare le informazioni per azioni sul campo
  • promuovere una cultura di prevenzione consapevole

Oggi molte organizzazioni non governative internazionali si stanno muovendo verso questa direzione perché grazie all’esperienza hanno compreso che un contatto diretto con il territorio, un continuo “ascolto” di chi il territorio lo vive e lo fa crescere, fanno la differenza.

Il coinvolgimento dei singoli nel costruire la “mappa” di informazioni è la sfida degli anni a venire.
I recenti eventi disastrosi (Abruzzo, Haiti, Chile) ci hanno fatto comprendere che utilizzare questi nuovi sistemi di condivisione delle informazioni può  migliorare la gestione dell’emergenza. Utilizzare questi strumenti nella prevenzione può migliorare le nostre capacità di risposta ai rischi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Cliccando su "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Sono utilizzati solo cookie tecnici e non di profilazione. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy and Cookie Policy

Chiudi